Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Didattica Offerta didattica Ex facoltà di Beni Culturali Corsi di eccellenza ex Facoltà Beni culturali Archeologia dell’architettura in Italia: metodologie, interpretazioni, nuove prospettive di ricerca

Archeologia dell’architettura in Italia: metodologie, interpretazioni, nuove prospettive di ricerca

Archeologia dell’architettura in Italia: metodologie, interpretazioni, nuove prospettive di ricerca

 

18-19 Marzo 2013

Prof.ssa Giovanna Bianchi

Professore associato di Archeologia delle produzioni di età medievale, Università degli Studi di Siena

 

E’ attivato, per l’A.A. 2012/2013, il Corso di Eccellenza dal titolo “Archeologia dell’architettura in Italia: metodologie, interpretazioni, nuove prospettive di ricerca”, tenuto dalla prof.ssa Giovanna Bianchi. Il Corso avrà luogo il 18 e 19 marzo 2013 nella sede di Fermo e sarà articolato su 10 ore di lezione, più 2 ore di verifica finale scritta, per un totale di 2 Crediti Formativi Universitari intracurriculari nel Settore Scientifico Disciplinare L-ANT/09; si specifica che, stante l'ordinamento didattico dei Corsi di laurea in beni culturali, i CFU attribuibili per le altre attività formative, potranno essere utilizzati limitatamente alle attività a scelta dello studente.
Requisiti di accesso
Al corso potranno essere ammessi, in qualità di FREQUENTANTI:
1) gli STUDENTI
a) con unamedia di almeno 27/30, regolarmente iscritti in corso ad anni successivi al primo, a:
- Corsi di laurea della Classe L-1
- Corsi di laurea triennale di tutto l’Ateneo;
b) con unamedia di almeno 27/30, regolarmente iscritti sia al primo sia al secondo anno del:
- Corso di laurea Magistrale della Classe LM-89;
- Corso di Laurea Magistrale LM-89 - Management dei Beni Culturali - Percorso Internazionale in Convenzione con l’Université Pierre Mendès-France – Grenoble - doppio diploma;
- Corsi di laurea magistrale di tutto l’Ateneo;
2) i DOTTORANDI.
I candidati saranno selezionati sulla base del Curriculum vitae et studiorum.
Al Corso potranno altresì essere ammessi, in qualità di UDITORI, gli studenti dei corsi in beni culturali dei corsi afferenti alle Classi L-1, LM-89, 13, 95/S, 2/S, 5/S e vecchio quadriennio e gli studenti di altri corsi di laurea  e di laurea magistrale dell’Ateneo che non posseggano i requisiti di ammissioni richiesti e che ne facciano esplicita richiesta.
Termini e modalità di accesso
Alle domande di partecipazione in qualità di frequentanti, stilate in carta semplice e indirizzate al Presidente del Consiglio della Classe Unificata L-1 e LM-89, Prof. Federico Valacchi, dovrà necessariamente essere allegata la seguente documentazione:
- Curriculum Vitae et Studiorum;
- autocertificazione degli esami sostenuti, preferibilmente corredata da fotocopia del libretto (per gli studenti).
Le domande di partecipazione in qualità di uditori dovranno essere stilate in carta semplice e indirizzate Presidente del Consiglio della Classe Unificata L-1 e LM-89, Prof. Federico Valacchi.
Tutte le domande, spedite o consegnate a mano, dovranno pervenire in segreteria didattica, entro e non oltre le ore 13.00 di mercoledì 6 marzo 2013. Non fa fede il timbro postale di spedizione.

Pubblicazione della graduatoria
La graduatoria di ammissione al Corso di eccellenza verrà pubblicata, entro mercoledì 13 marzo, nella pagina dedicata.
Articolazione del corso
Il corso sarà articolato come segue:
lunedì 18 marzo
9.00 – 13.00 ; 14.00 - 18.00 - Introduzione ai metodi dell'archeologia dell'architettura;
Come interpretare le architetture: il passaggio dall'analisi archeologica delle architetture alla comprensione dei contesti storici-politici-economici di riferimento
martedì 19 marzo
9.00 - 11.00 - Come interpretare le architetture: il passaggio dall'analisi archeologica delle architetture alla comprensione dei contesti storici-politici-economici di riferimento
11.00 - 13.00 prova finale
Verifica e riconoscimento curricolare
I frequentanti che avranno preso parte a tutto il Corso saranno ammessi a sostenere la verifica finale, consistentein una prova scritta, la quale sarà valutata dall’apposita Commissione composta dai proff. Giovanna Bianchi, Umberto Moscatelli,Mauro Saracco e riporterà una votazione espressa in trentesimi.
Il superamento della verifica finale consentirà l’acquisizione di 2 CFU per le “altre attività formative” di cui al comma 5, art. 10 del D.M. 270/04.

ALLEGATI